Sensoriale


La persona con disabilità fisica o sensoriale è una persona completa e non solo portatrice di menomazione.

La disabilità di tipo sensoriale limita la persona per quella che rappresenta l’area relazionale prossimale e la rappresentazione che ha di sè. Senza una buona relazione con l’altro vien difficile riconoscersi e riconoscere quello che sono e quello che sono gli altri.

L’intervento psicologico mira a considerare la globalità della persona inserita in un proprio contesto culturale, sociale e familiare. Il servizio si rivolge a tutta la famiglia in quanto essa portatrice della diagnosi di disabilità, diagnosi talmente traumatica che mette in crisi il precedente equilibrio familiare.

L’approccio dunque prende in considerazione non solo la persona con disabilità, ma anche il mondo delle sue relazioni. La disabilità fisica e sensoriale comporta un possibile fattore di rischio come l’emarginazione sociale e relazionale e di disagio psicologico in quanto evento traumatico e destabilizzante. Inoltre sono sempre possibili sviluppi psicopatologici rappresentati da sintomi depressivi, ansiosi, fobici, carenza di controllo degli impulsi, come l’aggressività, o limitazioni nelle autonomie personali.

L’intervento mira al rafforzamento dell’Io e all’ analisi dei limiti e delle proprie potenzialità, al miglioramento dei comportamenti adattivi, al sostegno psicologico dei familiari, alla promozione e all’ integrazione sociale.