Colloqui con persone affette da malattia psicosomatica


Il disturbo psicosomatico è l’espressione di un disagio psicologico a livello fisico.

Capita che un conflitto interno difficile da verbalizzare e sedimentato nel tempo, rimosso o spostato su un piano caratteristico degli stadi evolutivi più antichi dello sviluppo, emerga in un altra forma.

Spesso una persona si ritrova a non trovare una cura ad una certa sofferenza fisica pur avendo una terapia farmacologica specifica in corso o dopo aver consultato molti altri specialisti della salute senza trovare una risposta adeguata. L’intervento psicologico mira a fare luce, a risentire la parte emotiva in stallo, che non trova via di espressione e che è causa del disagio psicosomatico.

Non esistono malattie puramente fisiche o malattie puramente psichiche, psiche e soma hanno senso solo se comprese come un insieme; tutte le malattie sono psicosomatiche.

I principali disturbi a carattere psicosomatico sono: dermatiti, cefalee, fibromialgia, somatizzazioni in genere, disturbi a livello sessuale, colon irritabile ecc..

L’intervento cerca di lenire il disagio causato dal disturbo apparentemente definito organico intervenendo a livello psicologico.