Colloqui con l’adulto


Una persona adulta si ritiene capace di fornire informazioni della sua situazione in modo autonomo e maturo, anche la ricerca dell’evento traumatico o del disagio si caratterizza per la partecipazione attiva al momento di consulenza.

Le aree di sofferenza nascono spesso da situazioni di contesto come quello lavorativo, familiare o relazionale in genere.

Lutti, separazioni o abbandoni rappresentano altre condizioni che possono, se non risolte, manifestarsi con quadri psicopatologici più o meno gravi, ma che compromettono lo svolgersi della naturale quotidianità.

La persona sente che qualcosa di nuovo sta succedendo dentro se stessa, ma spesso l’imbarazzo o la fatica nel condividere con qualcuno la propria debolezza rallenta il naturale processo di recupero della propria serenità interna.

La consulenza psicologica permette l’espressione e la rielaborazione dei propri vissuti difficili e una ridefinizione della propria individualità che sente di essere minacciata.